didattica

Raccontare la natura in modo accattivante ma rigoroso è l’obiettivo dei laboratori, corsi ed eventi che organizziamo in collaborazione con scuole, centri didattici, parchi, musei e amministrazioni pubbliche anche come partner di iniziative culturali e naturalistiche.

Eugea offre percorsi didattici e formativi anche per aziende e cooperative.

Eugea si occupa di comunicazione ambientale attraverso media, web, radio e la partecipazione a trasmissioni televisive. Un’attività di formazione a livello nazionale e di alta qualità.


I NOSTRI PROGRAMMI

Scoprite qui alcuni dei nostri laboratori già sperimentati con successo, ma che possono essere adattati alle vostre esigenze. Non esitate a contattarci per studiare assieme la soluzione migliore

I grandi alberi, i prati costellati dai mille colori dei fiori, il ronzio incessante degli apoidei: una natura sotto casa piacevole da frequentare passeggiando e desiderosa di raccontare le sue magnifiche storie.
“A spasso con l’entomologo” è proprio questo: una passeggiata in mezzo alla natura in compagnia dell’entomologo Gianumberto Accinelli che di storie se ne intende.
Gianumberto, con la sua chiave di lettura e con la freschezza del suo stile, vi mostrerà come un parco, apparentemente conosciuto, può diventare un luogo di avventure.
A spasso con l’entomologo è un vero e proprio “safari fuori porta” alla scoperta del meraviglioso mondo degli insetti e dei principi che regolano l’evoluzione dei viventi.
A spasso con l’entomologo è una passeggiata di circa un’ora con la possibilità di osservare la natura e di ascoltare una efficace chiave di lettura per interpretarla.


Luogo: parco cittadino, cortile della scuola, orto domestico, ovunque ci si sia un po’ di verde e qualche insetto ronzante.

A chi è rivolto: a tutti


Il filo che lega l’essere umano alla natura è indissolubile. Quasi sempre i nostri primi ricordi si rifanno ad una foglia mossa dal vento o dall’apparire improvviso di un animale in mezzo alla vastità di un prato.
Forse è proprio per questo che rapporto uomo/natura è oltremodo complesso e di difficile esplicitazione. Trovare la parole per districare la massa di emozioni suscitate da questo rapporto è difficile, ma così come gli attrezzi agricoli sono in grado di rendere fruibile un terreno incolto allo stesso modo la penna rende fertile, consapevole e condivisibile, il nostro mondo interiore.
Complesso ma carico di meraviglia e di potenzialità positivi, ed è per questo che Eugea propone dei corsi di econarrazione.
Diversi sono gli obbiettivi del laboratorio di econarrazione.

  • Concettualizzare i propri sentimenti è particolarmente importante per i ragazzi che vivono in una fase della vita in cui il repentino cambiamento può creare una confusione emotiva. La scrittura è un potenze mezzo per mettere ordine e per separare il grano dal loglio.
  • La dicotomia tra città e campagna si fa sempre più distante e le persone vivono immerse in una ambiente antropico senza più relazionarsi con i ritmi della natura. Staccarsi da questi ritmi significa allontanarsi dall’interiorità che, come è noto, necessita di lungi tempi per far emergere i propri significati. Il contatto con la natura insegna a relazionarsi con questi ritmi, accoglierli e dargli valore.
  • Il nostro ambiente è in crisi. Stiamo vivendo la cosiddetta sesta grande estinzione della storia delle vita e la prima causata da una specie: la nostra. Per frenare e cercare dei rimedi a questo grave problema è necessario ristabilire un rapporto empatico con la natura per riscoprire il suo immenso valore sia materiale e sia evocativo.

Il laboratorio di econarrazione si sviluppa in due incontri.

Prima parte: Contatto con la natura: a spasso con l’entomologo
I prati, gli alberi, la natura che ci circonda sono frutto di una storia antichissima che ha lasciato però tante tracce di sé. “A spasso con l’entomologo” è un safari in miniatura per esplorare la natura sotto casa e per tradurre questi segnali in storie che raccontano lotte, amicizie e, soprattutto, meraviglia. Le persone esploreranno il giardino o il parco sotto casa per ascoltare le storie della natura raccontata dall’entomologo Gianumberto Accinelli. Sarà anche l’occasione per “tirare fuori” dal cassetto le domande sugli insetti che tutti hanno ma che – data la scarsità di entomologi – non ottengono mai risposte.  Scopriremo in questo modo, che la natura non appartiene solo ai luoghi lontani ed esotici ma risiede anche in mezzo ai palazzi e alle strade di una grande città. Seppur meno spettacolare, essa mantiene intatte le sue regole e la sua capacità evocativa.

Seconda parte: Laboratorio di scrittura
Dopo aver passeggiato, osservato, ascoltato la voce natura e le storie dell’entomologo, è arrivato il momento di far esprimere i ragazzi quello che hanno vissuto e stimolarli a raccontare le loro storie della natura.
Usando carta e penna, aiutati da una guida esperta, i ragazzi o gli adulti sapranno trasformare in parole le loro emozioni e il loro mondo interiore diventerà fruibile a loro stessi e alle persone con cui interagiscono.
La natura infatti, oltre ad accendere il mondo interiore, fornisce numerose metafore per descriverlo in modo coerente.
I ragazzi verranno aiutati nella scrittura seguendo alcune comprovate tecniche. In alcuni casi, verranno studiati dei brani di autori famosi a cui i ragazzi dovranno cambiare i personaggi e qualche situazione. Per mantenere la coerenza narrativa, anche parte del racconto dovrà mutare.
Se il gruppo invece lo consente, la scrittura sarà lasciata alla fantasia delle persone e quindi sarà libera di fluire dalla penna.
Non resta quindi che guardare un albero, fare una passeggiata in mezzo al verde e quindi fermarsi, ascoltarsi e annotare sul taccuino le parole che emergono. Scopriremo insieme che esse, se autentiche, non sono mai banali.


Luogo: la prima parte all’aperto, la seconda parte in classe.

A chi è rivolto: a tutti.


Laboratorio di econarrazione per ascoltare e tradurre la voci della natura

La proposta di “Voci della natura” è rivolta alle aziende o a gruppi di persone che desiderano comunicare in modo semplice ed efficace. La natura è una grande maestra che insegnerà ad esprimersi al meglio tra colleghi.

La proposta è pensata in moduli da distribuire su una o più giornate di formazione e si propone i seguenti obiettivi: focalizzare al meglio quello che si vuole ottenere evitando la dispersione di energie, fornire strumenti per la gestione dei conflitti, divertirsi insieme mettendosi in gioco, scoprire e conoscere i principi che regolano gli ecosistemi e, in generale, imparare a comunicare con una maggiore efficacia.

E, naturalmente, respirare aria pulita e rilassarsi all’ombra di una grande albero.

Struttura dell’incontro

Le voci esteriori. Insieme a Gianumberto Accinelli, entomologo e scrittore, ci trasformeremo in esploratori in erba e faremo un micro safari in un giardino o in un parco. Con un retino metaforico cattureremo le voci che gli esseri viventi usano per comunicare tra di loro e li tradurremo in racconti di antiche amicizie, lotte intestine e desideri di mondi lontani.

Le voci interiori. Scrittori, poeti, musicisti pittori, sono tantissimi gli artisti che hanno ascoltato la voce della natura dentro di sé trasformandola in opere d’arte. Ci lasceremo ispirare da questi grandi uomini e donne leggendo il loro scritti, guardando il loro quadri e ascoltando la loro musica.

La nostra voce. Dopo aver ascoltato è giunto il momento di iniziare a parlare: il gruppo verrà diviso in due sottogruppi, uno si occuperà della scrittura mentre l’altro del linguaggio visivo.

La giornata si conclude con la condivisione (volontaria) del lavoro svolto.

Ma il lavoro continua: gli scritti e i disegni verranno impaginati, stampati e distribuiti ai partecipanti ed, eventualmente, ai colleghi ed amici.

Per maggiori informazioni sui nostri programmi compila il form sottostante